You are now being logged in using your Facebook credentials

Mattinata splendida a Telese Terme (BN) per la 3^ Telesia Half Marathon sotto ogni profilo e non c’è ne vogliano i cultori del calcio e di altri sport se questa volta abbiamo preso in prestito quella parola che indica un tris di vittorie ovvero il “triplete”.

 

In primis il record d’iscritti, quasi 2200; poi, i due record della gara, prima quello maschile con 1.02’08” da parte di Rodgers Maiyo (Ken) - migliorando quello del 2015 del nostro Andrea Lalli di 1.02’53”; poi il record femminile ottenuto da Winfridah Moraa Moseti con 1.11’24” - migliorando quello di Laila Soufyane del 2015 di 1.13’10”.

 

Prima di entrare nel merito tecnico agonistico della gara, da evidenziare un altro importante successo ottenuto nel corso della mattinata grazie alla Pink Race, ovvero la Passeggiata Rosa di 3 km che ha preso il via subito dopo la mezza maratona, alla quale hanno partecipato oltre 500 donne e in testa a loro il Prefetto di Benevento - dott.ssa Paola Galeone, l’Assessore Regionale alle Pari Opportunità - dott.sa Chiara Marciani, l’assessore alla Pari Opportunità del Comune di Telese - dott.sa Filomena di Mezza, il  responsabile della Clinica GEPOS ideatrice della Passeggiata a favore della ricerca per il tumore al seno - dott.ssa Roberta De Vizia.

 

Con loro, anche il Comandante Provinciale di Benevento dell’Arma dei Carabinieri - Colonnello Alessando Puelle, a dare il via delle due manifestazioni il Vice Sindaco di Telese - dott. Franco Bozzi.

 

In gara nella Telesia Half Marathon, invece, ma senza troppe velleità agonistiche, il dott. Giuseppe Bellasai - Questore di Benevento, il Consigliere Regionale Erasmo Mortuarolo, il maresciallo dei carabinieri della stazione di Telese Roberto D’Orta e il dott. Filippo Liverini (e consorte) presidente di Confidustria Benevento e major sponsor della manifestazione: ad attenderli sul traguardo, per fare gli onori di casa, l’Assessore allo Sport del Comune di Telese, Guido Romano.

La gara è stato un monologo sin dall’avvio di Rodgers Maiyo: l’atleta del Team Arduini ha messo subito in chiaro le sue intenzioni, praticamente con gara solitaria sin dal primo chilometro andando a vincere senza troppi patemi con il nuovo record della gara a soli 12 secondi dal suo primato personale; decimo e primo italiano il campano Antonello Landi.

 

Stessa cosa nella gara femminile con il dominio assoluto di Winfridah Moraa Moseti che ha preso il comando della corsa sin dall’avvio e ha confermato tutto il suo valore con il nono successo consecutivo da quando è arrivata in Italia nelle mezze maratone siglando con 1.11’24” il suo terzo crono di sempre, ma migliorando il record della gara di Laila Soufyane di quasi due minuti; quinta e prima italiana Antonella Vanacore.

 

Ordine d’arrivo maschile: 1° Maiyo (Ken) 1.0208”, 2° Maritim (Ken) 1.04.14”, 3° Mang’ata (Ken) 1.04’45”, 4° Ngeno (Ken) 1.05’56”, 5° Chirchir (Ken) 1.06’21”, 6° Kagia (ken) 1.06’38”, 7° Adim (Mar) 1.08’07”, 9° Aich (Mar) 1.09’41”, 10° Landi 1.10’32”.

 

Arrivo femminile: 1^ Moseti (Ken) 1.11’24”, 2^ Lagat (Ken) 1.15’03”, 3^ Eapan (Ken) 1.22’27”, 4^ Janat (Mar) 1.23’18”, 5^ Vanacore 1.27’18”.

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

Classifiche recenti

There are not feed items to display.
  • Check if RSS URL is online
  • Check if RSS contains items

Login Redazione

 

Foto Recenti