You are now being logged in using your Facebook credentials

castellaro2017
SERVIZIO FOTOGRAFICO di Teida Seghedoni

L’A.S.D. +Kuota ha allestito un’altra gara di trail-running ad alto livello organizzativo. Questa volta a farle da coreografia sono state le dolci colline che sorgono alle spalle di Sala Baganza, paese della pedemontana parmense. Impegno organizzativo che è stato onorato dalla presenza di ben 480 trail-runner, divisi sui 2 percorsi di 10 e 21,5 km. La partenza è avvenuta all’interno degli spazi cortilivi del prosciuttificio Fontana Ermes di Castellaro, che oltre a mettere a disposizione degli atleti bagni, docce, parcheggio, stanza per la custodia borse e location per il pizza-party finale, ha anche aperto le porte a tutti coloro che volessero approfondire la conoscenza riguardo la produzione del famoso Prosciutto di Parma, con tanto di visita guidata allo stabilimento.

Venendo alla parte prettamente sportiva, va citato innanzi tutto ”l’antipasto” del vero e proprio Summer trail, caratterizzato dal mini-trail dedicato ai ragazzini che sono stati applauditi dagli adulti in attesa della loro gara. Gara scattata alle 9.40, dopo un precisissimo briefing tenuto dal tuttofare Roberto Adorni.

I primi a presentarsi sul traguardo sono stati naturalmente i concorrenti del percorso di 10 km, che hanno visto in Filippo Rinaldi (Kinomana) l’autentico dominatore in 41:06. Dopo oltre 5 minuti Luca Botti del Circolo Minerva coglie la seconda piazza in 46:19, ai danni di un ottimo Andrea Menchini (Casone Noceto) che chiude in 47:25. Tra le ragazze, Carlotta Vecchi (Vengo li) coglie un’importante vittoria in 54:28, poco davanti ad un ottima Antonella Bignardi (Pol. Le Colline) in 54:54 e a Giulia Ghiretti (57:34).

Interessante anche la speciale classifica “Con il Parma nel cuore”, votata a premiare i primi concorrenti che lavorativamente appartengono al mondo del prosciutto di Parma, e nella quale hanno prevalso Andrea Ponzini (Atletica Manara) e Raffaella Musiari (ASD +Kuota).

Un susseguirsi di emozioni e colpi di scena hanno invece caratterizzato il finale della prova sui 21,5 km. Parte degli aggiornamenti che giungevano da "radio corsa" sono infatti stati stravolti proprio nei km finali, sorprendendo speaker e spettatori. Loris Zanni (Stone Trail Team) dopo essere transitato primo a vari controlli, ha dovuto cedere il passo all’atleta di origini irachene (curde per la precisione) e tesserato per l’Atletica Piacenza, Hussein Zmnako Wali Hussein, che a sua volta non ha resistito alla progressione finale di un giudizioso Nicola Pizzorni (Atl. Barilla), che in 1:52:34 coglie la vittoria. Secondo in 1:53:21, ma contentissimo come se avesse vinto, Hussein ha approfittato dell’intervista per mandare un toccante messaggio rivolto al suo tormentato paese, alle prese con la guerra.

Loris Zanni riesce a mantenere quantomeno la terza piazza (1:53:43), difendendosi dal tentativo di rimonta di Claudio Chiarini (3T Val Taro). Sorprende tutti la reatina Raffaella Tempesta (A.S.D. Terminillo Trail), che si presenta essendo di passaggio in zona, e coglie la vittoria dopo 2:17:05. A Lara Mustat (Circolo Minerva- 2:19:24) e Rossella Munari (Road Runner Poviglio- 2:19:28), vanno rispettivamente la piazza d’onore e il terzo posto.

Le generose premiazioni di fine gara si sono svolte sotto una pioggia che fino a quel momento aveva lasciato in pace i trail-runner, ma che non ha demotivato il vice-sindaco Giovanni Ronchini, rimasto fino all’ultimo per dare un segno concreto della vicinanza dell’amministrazione comunale di Sala Baganza nei confronti del mondo del trail.

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

Classifiche recenti

There are not feed items to display.
  • Check if RSS URL is online
  • Check if RSS contains items

Login Redazione

 

Foto Recenti