You are now being logged in using your Facebook credentials

Risuonano gli inni di Italia, Polonia e Spagna alla Dolomiti Extreme Trail 2017, la quinta edizione dell’evento podistico dellaVal di Zoldo proposto dall’Atletica Zoldo, tra venerdì 9 e sabato 10 giugno, su tre tracciati, con partenza da Forno e arrivo a Pieve di Zoldo: 103 chilometri (7 mila metri di dislivello positivo e altrettanti di dislivello negativo), 53 chilometri (dislivello positivo di 3800 metri, negativo di 3710) e 23 chilometri (dislivello positivo di 1000 metri, negativo di 1900, con partenza da Forcella Staulanza). Scenario incomparabile: quello delle Dolomiti zoldane, con Spiz di Mezzodì, Moiazza, Civetta, Pelmo e Monte Rite a fare da cornice alla fatica degli oltre 700 concorrenti, provenienti da 36 nazioni.

 

La gara più prestigiosa, la103 K, è partita alle 19.30 di venerdì. I concorrenti hanno corso per tante ore, dunque, di notte. L’ arrivo, nella mattinata di sabato 10, ha visto l’arrivo, appaiati, del varesinoAndrea Macchi e del lazialeEmanuele Ludovisi. Per pochi centimetri la vittoria è stata assegnata a Macchi ma il successo è da dividere a metà: i due atleti hanno fatto gara parallela a partire dal quindicesimo chilometro, decidendo di darsi una mano e di tagliare il traguardo insieme. 14 ore e 12’ il loro riscontro cronometrico. A completare il podio è stato il gardenese Christian Insam, in 14 ore e 34’.

 

La gara femminile è stata dominata daMarta Wenta: la ragazza polacca ha fermato il cronometro sul tempo di 17h04’, precedendo l’olandeseSusan van Duijl (18h40’) e l’altoatesina Anne Marie Gross (19h06’).

 

Nella gara sui54 chilometri, in campo maschile la vittoria è andata a Matteo Pigoni in 6h11’. Sul secondo e terzo gradino del podio il bellunese Fabrizio Puntel (6h49’) erodigino Enrico Bonati (7h16’). Tra le donne,  Spagna sul gradino più alto grazie a Estelita Santin Fernandez (8h04’) che ha preceduto di una manciata di secondi la bellunese Roberta Balcon (8h05’). A completare il podio Elisabetta Mazzocco (8h28’).

 

La prova più breve, sui23 chilometri, ha visto il successo del “padrone di casa”, lo zoldano Ruggero Berolo, e della trevigiana Silvia Serafini.

 

LE INTERVISTE -«Sono partito subito forte con l’altoatesino Jimmy Pellegrini, poi attorno al quindicesimo chilometro ci ha raggiunti Ludovisi: ci siamo dati battaglia per un po’ e poi, vedendo che eravamo sullo stesso livello, abbiamo deciso di darci una mano e arrivare al traguardo insieme» spiega Andrea Macchi. «È la prima volta che corro qui: una gara tosta, in un ambiente bellissimo. La parte più bella, il sentiero Tivan, ai piedi del Civetta».

 

«Io vivo a Nettuno, in riva al mare. Però adoro la montagna» così Emanuele Ludovisi. «Con Macchi ci siamo gestiti bene. Il trail? È mettersi alla prova, è avventura, è amicizia».

 

«Gara tosta, che non ti lascia respiro, questa Dxt» commenta Christian Insam. «Era la terza volta che provavo a fare podio, questa volta ci sono riuscito. Sono davvero soddisfatto».

«Ero venuta per vivere un’avventura, torno a casa con una vittoria» questo il commento di Marta Wenta. «Le Dolomiti? Fantastiche».

 

IL BILANCIO DELL' ORGANIZZAZIONE -«Siamo soddisfatti di questa quinta edizione» commentano Paolo Franchi e Corrado De Rocco, coordinatori dello staffo organizzativo. «Abbiamo avuto 36 nazioni presenti e raccolto commenti positivi. È stata un’altra bella edizione, resa possibile dal lavoro straordinario di oltre 400 volontari».

 

LE CLASSIFICHE -103 km maschile: 1. Andrea Macchi 14h12.07; 2. Emanuele Ludovisi 14h12.10; 3. Christian Insam 14.34.33; 4. Jimmy Pellegrini 15h18.28; 5. Manuel Degasperi 15h27.27; 6. Maurizio Gualeni 16h00.14; 7. Federico De Col 13h11.05; 8. Matteo Grassi 13h29.06; 9. Imanol Aleson Orbegozo 13h32.44 (Spagna); 10. Solé Eugeni Rosellò (Spagna) 13h33.22

103 km femminile: 1. Marta Wenta (Polonia) 17h04.41; 2. Susan van Duijl (Olanda) 18h40.02; 3. Anne Marie Gross 19h06.35;  4. Angels Lobera Vincens (Spagna) 19h56.25; 5. Anna Korobko (Russia) 21h20.59.

53 km maschile: 1. Matteo Pigoni 6h11.20; 2. Fabrizio Puntel 6h49.51; 3. Enrico Bonati 7h16.04; 4. Thomas Springhetti 7h18.44; 5. Giovanni De Sandre 7h19.17; 6. Mike Mc Millan (Canada) 7h23.39; 7. Abraham Aguilar Mejia (Messico) 7h51.13; 8. Nicolas Guillot (Francia) 7h54.01; 9. Daniele Soccol 7h55.54; 10. Marc Slanzi Gamper 8h00.28.

53 km femminile: 1. Estelita Santin Fernandez (Spagna) 8h04.51; 2. Roberta Balcon 8h05.26; 3. Elisabetta Mazzocco 8h28.50; 4. Susana Rivero (Spagna) 8h41.58; 5. Veronika Tuhovcakova (Repubblica Ceca) 8h49.01.

23 km maschile: 1. Ruggero Berolo 2h18.09; 2. Nicola Zarpellon 2h21.47; 3. Daniele Pregnolato 2h26.16; 4. Franz Kroess 2h26.16; 5. Michele Tavelli 2h32.56; 6. Sandro Gerlin 2h35.02; 7. Diego Dall’Amico 2h35.32; 8. Tomas Holiencik (Austria) 2h38.13; 9. Claudio Soccol 2h38.53; 10. Davide Dimani 2h39.09.

23 km femminile: 1. Silvia Serafini 2h27.36; 2. Martina Brustolon 2h35.38; 3. Chiara Lamberti 2h47.33; 4. Christiane Leitner (Austria) 2h52.21; 5. Caterina Dall’Acqua 

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

Classifiche recenti

There are not feed items to display.
  • Check if RSS URL is online
  • Check if RSS contains items

Login Redazione

 

Foto Recenti