You are now being logged in using your Facebook credentials

Il Convento francescano di Forano ed il santuario del SS Crocifisso di Treia, uniti da una storia secolare, sono stati partenza ed arrivo della 1^ Maratonina dei Due Conventi, gara di 21,097 chilometri, organizzata dalla Polisportiva Montecassiano e valida per il Gran Prix di corsa su strada Master e come prima prova del C.d.S. Master di mezzamaratona marchigiano.

 

I circa duecento partecipanti non hanno potuto godere appieno, per via dell' uggiosa giornata, la bellezza di questa manifestazione che ha attraversato una delle zone più suggestive dell' entroterra maceratese, su un nervoso percorso collinare, parzialmente chiuso al traffico , con partenza dal convento di Forano, di origine benedettina, nato tra gli alberi di un'antica selva in cui - intorno al 1215 - passò San Francesco, ponendo origine alla natura francescana del luogo.

 

Il tracciato, dopo aver attraversato l' abitato di Appignano e sfiorato quello di Chiesanuova, ha raggiunto la splendida Treia e da qui ,dopo circa due chilometri, ha portato gli atleti al traguardo del Santuario del SS Crocifisso, ricostruito più volte nella sua antichissima storia proprio nel sito di una vecchia Pieve sorta sopra i resti murati dell' antica "Frea" romana.

 

Presentatosi al via, il marocchino Mohamed El Mounim, tesserato per il Città di Genova e reduce da due anni di squalifica per doping finiti di scontare sul finire della scorsa estate, ha preso il comando già dal primo chilometro e, aiutato dalla fresca mattinata, ha continuato imperterrito la sua cavalcata solitaria andando a vincere in 1h13'48".

 

Alle sue spalle, l'osimano Massimiliano Strappato ed il portopotentino Luigi Gramaccini lottavano per la posizione d'onore conquistata dal primo in 1h15'03" con trenta secondi di vantaggio sul "Rosso Volante" dell' Atletica Potenza Picena.

 

Ancora una vittoria convincente, in campo femminile, per Silvia Luna, ormai una delle protagoniste indiscusse del running marchigiano. La massignanese, scoperta una decina di anni fa dal recanatese Graziano Morelli, si è imposta con facilità in 1h30'27" davanti alle osimane Francesca Capobelli (1h32'20") e Marilena Cesarini (1h39'05").

 

Purtroppo, nel finale di gara, la pioggia ha aumentato la sua intensità disturbando gli ultimi arrivi e le successive premiazioni, rovinando un po’ questa particolare e bella competizione dal sapore di altri tempi.

                        

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

Classifiche recenti

There are not feed items to display.
  • Check if RSS URL is online
  • Check if RSS contains items

Login Redazione

 

Foto Recenti